MOTORI ELETTRICI, FABBRICANTI MOTORI ANTIDEFLAGRANTI

UMEB

ELEKTROMOTOREN

PROGETTI GOVERNATIVI

PROGETTO GOVERNATIVO 1 

IL PROGRAMMA INNOVAZIONE

La società UMEB si è qualificata per il conseguimento di fondi governativi in vista della realizzazione del progetto "SERIE DI MOTORI ASINCRONI A ROTORE IN CORTOCIRCUITO IN COSTRUZIONI CAPSULARI ANTIDEFLAGRANTI A ROTAZIONI REGOLABILI ENTRO MARGINI AMPI" (MAEXTR). Il CONTRAENTE è l'Agenzia Manageriale dello Sviluppo Scientifico, Innovazione e Trasferimento Tecnologico – Politecnico (AMCSIT).


• Il progetto si svolge in partenariato con il Politecnico di Bucarest – il Centro di Ricerca Scientifica – Impianti di Conversione Elettromeccanica dell'Energia e con l'ICPE – MACCHINARI ELETTRICI BUCAREST e si svolge nel periodo 2007-2009, con la presentazione dei risultati economici entro il 2010.

• Il progetto propone la realizzazione di una serie di motori asincroni a rotore in corto circuito in gabbia antideflagrante (denominati di seguito motori antiex) a rotazione regolabile entro ampi limiti, effettuando a tal scopo degli studi, la progettazione ed i collaudi di modelli e prototipi, l'elaborazione di documentazione d'esecuzione serie zero.

• La gamma di motori antiex che rientrano sotto l'incidenza di questa decisione di passare all'alimentazione a frequenza variabile e la realizzazione della regolazione della rotazione entro ampi limiti comprende 14 profili, per un totale di 93 tipologie e dimensioni, a rotazioni nominali da 750-1000-1500-3000 rotazioni/minuto. 

 
 Il consiglio di coordinamento è composto da: 


• Direttore del progetto: - ing. POPESCU Mihai Virgil 
• Responsabile del progetto da parte della SC UMEB SA: - ing. Pandia Liliana 
• Responsabile del progetto da parte della UPB-ECEE - lett. univ.dr. Ing. Melcescu Leonard Marius
• Responsabile del progetto da parte della ICPE-ME - Ing. Caracas Mircea Gheorghe.

Nel mese di dicembre del 2007 si è conclusa la prima tappa del progetto, tappa che aveva come obiettivo "Lo studio relativo alla realizzazione della serie di motori speciali".


• La seconda tappa si è conclusa il 15.09.2008. Durante tale tappa è stata realizzata la progettazione e l'esecuzione di modelli sperimentali per i motori asincroni antiesplosivi a rotazione regolabile entro ampi limiti da 2.2kW, 4kW, 7.5kW a 3000 rpm e da 30kW, 75kW, 110kW a 1500rpm".

• La terza tappa si è conclusa il 15.02.2009. Durante tale tappa è stato realizzato "Il collaudo dei motori da 2.2.kW, 4 kW, 7.5kW a 3000 rpm e da 30kW, 75kW, 110kW a 1500 rpm" eseguiti come modelli sperimentali e la Progettazione e la realizzazione dei prototipi per motori asincroni antiex a rotazione regolabile entro ampi limiti da 0,37kW, 0.55kW, 1.5kW, 7.5kW, 22kW a 1500 rot/min". 

• La quarta tappa intitolata "Collaudo dei prototipi" la cui scadenza era il 01.09.2009 è stata consegnata in anticipo. Sono stati eseguiti i collaudi dei prototipi dei motori antiex a rotazione regolabile per 45kW, 75kW, 90kW, 200kW a 1500rpm e 110kW, 132kW a 3000 rpm, nonché i rapporti di collaudo degli stessi. Inoltre sono stati elaborati i documenti di completamento del progetto, contenenti la descrizione dei prodotti, l'evidenziazione degli elementi innovativi e le conclusioni relative all'attuazione della serie di motori antiex a rotazione regolabile per il produttore, per l'utente e per l'ambiente". 


PROGETTO GOVERNATIVO 2

L'ATTUAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE AMBIENTALE – SALUTE E SICUREZZA OPERATIVA (in base alla certificazione ISO 14001 e alla certificazione OHSAS 18001) nell'ambito della SC UMEB SA

  Il progetto rientra nel Programma di aumento della competitività dei prodotti industriali gestito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) Il programma di aumento della competitività dei prodotti industriali (Delibera del Governo n. 1247/2005) è un programma pluriannuale iniziato all'inizio del 2003 ed è stato promosso per rispondere ai requisiti minimi di competitività (garantire il livello di qualità a livello degli standard UE, attuare buone prassi a livello mondiale in conformità con gli standard ISO 9000, ISO 14000, ISO 17025, ISO TS, OHSAS). L'attuazione di questi requisiti minimi permette ai prodotti industriali rumeni di far fronte alla competizione sempre più acerba sul mercato unico UE, dove si realizza circa il 70% delle esportazioni rumene e il quale a partire dal 2007 è diventato anche per il nostro paese mercato interno. Attraverso questo progetto la società UMEB attua un sistema integrato di gestione della qualità, dell'ambiente e della salute, tramite la fusione dei tre standard ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001. Il finanziamento del progetto ha la seguente struttura:  il 75% contributo governativo per la parte del progetto relativa alla "Gestione dell'Ambiente" e il 65% contributo governativo per la parte del progetto destinata alla "Salute e Sicurezza Operativa" il 25% contributo della società UMEB per la parte del progetto relativa alla Gestione dell'Ambiente e il 35% contributo della società UMEB per la parte del progetto destinata alla Salute e Sicurezza Operativa.

Per la "Sicurezza operativa" la società UMEB ha acquistato panelli fonoassorbenti per la delimitazione delle zone delle presse meccaniche e delle costruzioni metalliche, zone che generano un livello di decibel incompatibile con la certificazione OHSAS 18001, il che ha contribuito al miglioramento delle condizioni di rumore nello stabilimento. Nel mese di luglio 2008 la SCUMEB SA ha conseguito dalla SGS Romania la certificazione per l'attuazione dei tre standard ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001, finalizzando con successo le tappe del progetto governativo.